Il nome "Cafarnao"

Le rovine di Cafarnao

Il nome semitico originario della cittadina era Kfar Nahum, cioè il villaggio kefar di Nahum (nome di persona) come risulta dalle fonti rabbiniche e da una iscrizione trovata nella sinagoga di Hammat Gader.
Sia nei Vangeli che negli scritti di Giuseppe Fiavio, il nome è tradotto nel greco Kapharnaum, che poi è passato nelle lingue moderne.
Anche dopo l’abbandono della città, il nome rimase legato alle rovine fino ai nostri giorni. Nella lingua araba, il sito venne chiamato Tell Hum, cioè la rovina (tell) di Hum (abbreviazione di Nahum).
Non sappiamo chi sia questo Nahum che ha dato il nome al villaggio. Soltanto nel Medio Evo alcune fonti lo identificano con il profeta omonimo del Vecchio Testamento.

Approfondimenti