La strada

La strada

La strada principale del villaggio si sviluppa da nord a sud in direzione del lago e costituisce l’asse principale su cui si affacciano le varie insule e le vie secondarie che delimitano i quartieri.
Lungo il fianco ovest della strada si sviluppano le due monumentali costruzioni bizantine, espressione della presenza ebraica e cristiana in Cafarnao: la Sinagoga e la Chiesa ottagonale.

La strada imbrecciata, ovvero costruita con riporti di ciottoli e pietrisco, segue la pendenza naturale del paesaggio che dalle colline scende verso l’arenile e fungeva anche da connettore delle acque piovane che scaricavano nel lago. Il tratto riportato in luce è di circa 110 m di lunghezza.

Una serie di negozi e piccole piazzette antistanti le case si aprono sulla strada. La stessa casa di Simon Pietro confinava con la via e aveva l’ingresso principale sul lato strada preceduto da un piccolo spiazzo in cui si radunavano le folle per incontrare Gesù (Mc 1,32-34; Mt 8,16-17; Lc 4,40-41).

Con l’espandersi del villaggio, lungo il fianco orientale vennero costruiti una serie di negozi che andarono ad invadere la strada e ne ridussero la larghezza. Anche l’accesso alla Domus Ecclesia di IV secolo e alla successiva Chiesa ottagonale non avvenne più dalla strada principale, ma venne spostato lungo le vie secondarie che delimitavano l’area sacra cristiana.