L'apostolo Pietro

James Tissot Francese, 1836-1902 La vocazione di San Pietro e Sant'Andrea

Qui lui ha scelto i primi collaboratori o apostoli con Simon Pietro a capo (Lc 5,10s). Di quest’uomo, che sarà il suo vicario, ha assunto tutto: persona, mestiere, casa, portando ogni cosa alla perfezione (Lc 4,38; 5,3ss).

L. Cignelli, La grazia dei luoghi santi, Jerusalem 2005, 45.

l vocabolario tecnico della pesca è sparso in tutto il brano, suggerendo al lettore di prendere sul serio l’immagine della pesca come metafora per l’opera di Gesù e come immagine della Chiesa del tempo presente (Agostino). Poiché Cristo è presente sulla barca, essa diventa un simbolo della Chiesa (Massimo di Torino). Il miracolo riguarda la pesca di uomini, attraverso il ministero della grazia che fonda la Chiesa e la fa crescere fino ad oggi, quando Gesù conduce il popolo alla sua Chiesa tramite la predicazione del Vangelo (Cirillo di Alessandria). Questa Chiesa è chiamata alla navigazione come Noè (Massimo di Torino). Come i profeti si affaticarono per tutta la notte, così anche gli apostoli. Una barca rappresenta i Giudei e l’altra, troppo carica, i Gentili (Efrem Siro). Pietro, come i demoni, riconosce che Gesù è il Santo di Dio e il suo timore nasce dal fatto che è in presenza della santità da peccatore (Cirillo di Alessandria). Pescare gli uomini significa predicare loro il regno di Dio in Gesù e portarli in questo regno tramite il sacramento della Chiesa (Massimo di Torino).

La Bibbia commentata dai Padri-Nuovo testamento a cura di A. A. Just Jr, Citta Nuova, Roma 2006.

James Tissot Francés, 1836-1902 La guarigione della suocera di Pietro

L’apostolo Pietro, l’apostolo del primato, colui che chiamato sulle sponde del mare di Galilea, risponde con immediatezza e generosità. L’ambiente in cui si svolge la sua chiamata è quello della sua quotidianità, che però già rivela la missione che Simone svolgerà nella sua vita. Gesù gli dice: “Ti farò pescatore di uomini” richiamandolo alla sua futura missione quale capo della Chiesa. Il ruolo di Pietro sarà sempre quello di un leader, un ruolo di rilievo nel gruppo degli apostoli, sarà sempre il portavoce e il punto di riferimento. Il suo rapporto con Gesù lo trasforma profondamente ed è indicativo anche che questo rapporto diventi così familiare, la sua casa diventa centro e luogo in cui Gesù vive. Questo aspetto manifesta il rapporto di intimità e di familiarità creatasi tra maestro e discepolo. Gesù entra in casa di Pietro, vive lì come se fosse la sua casa.
Pietro che riceve da Gesù una grande chiamata da Gesù, si presenterà per tutta la sua storia anche debole e fragile, ma questo chiarisce che Pietro è primo per grazia, non per merito!
Sarà in questa dimensione che Gesù darà un nuovo nome all’apostolo che non si chiamerà più Simone ma Pietro (Cefa/Roccia) affermando ancora di più la sua vocazione: egli sarà il fondamento roccioso della nuova comunità che Cristo sta fondando chiamando i discepoli a seguirlo e vivere con lui.

La vera Chiesa
Maria